Inserito da AMODEO MOTO SNC il 02/05/2013

Moto guzzi Bellagio Nuova Varese (VA)

11.090 €
» Contatta venditore

Informazioni
Prezzo: 11.090 € -
Codice annuncio: 3424432
Moto: Moto guzzi Bellagio
Allestimento: Bellagio
Citta: Varese (VA)
Data inserimento: 02/05/2013
Carrozzeria: Custom
Colore: Argento
Cambio: Manuale

Descrizione:
La Bellagio incarna il senso della profonda relazione tra Moto Guzzi e il suo territorio. Un rapporto dove, la prepotente bellezza dei luoghi Lariani influenza le idee e la creatività degli uomini, guidandoli in ogni opera dell’ingegno, verso un naturale equilibrio estetico. Questa correlazione tra ambiente e pensiero si materializza oggi nella Moto Guzzi Bellagio, identificando, in un luogo universalmente noto per la sua bellezza, lo spirito libero e contemporaneo dell’andare in moto. Un piacere individuale e fashion che si esprime in un design sobrio ed elegante, in armonia con l’avanzata tecnologia di soluzioni innovative proprie di un’immagine di tendenza. E’ il caso della trasmissione finale CA.R.C. (cardano reattivo compatto), che traduce la forza del nuovo motore da 940cc in una spinta possente e vellutata, ben imbrigliata in una ciclistica che è una sapiente evoluzione delle più dinamiche naked di casa Moto Guzzi. Lo dimostra la presenza di una sospensione posteriore ad articolazione progressiva, di un impianto frenante composto di pinze Brembo flottanti che agisce su dischi da 320mm di diametro, l’ammortizzatore posteriore e la forcella completamente regolabili. Un temperamento da naked in un’identità stilistica inequivocabilmente custom. Ruote a raggi, drag bar e pedane arretrate sono i dettagli di uno stile che concentra le masse sulla ruota posteriore restituendo l’impressione di una moto attaccata al suolo, pronta a prodursi in prepotenti accelerazioni. Esattamente quello che può esprimere, all’abbisogna, il nuovo propulsore da 940 centimetri cubici. Un motore di carattere, privo di vibrazioni ma capace di esprimere, grazie alla generosa coppia motrice, una riposta regolare e poderosa fin da regimi bassissimi, avvolti in una sonorità leggendaria, frutto del componimento compiuto con l’inedito ed evocativo doppio silenziatore di scarico. INCLUSI NEL PREZZO KIT ACCESSORI PER UN VALORE DI 1100,00? Versione LUXURY,Possibilita' di permuta e finanziamento totale a tasso agevolato. Facilissima da usare,pratica nel traffico urbano e divertente nel misto . KIT ACCESSORI PER UN VALORE DI 1100,00? - . 15 marzo 1921: la nascita di un mito. E’ il 15 marzo 1921 quando, presso il notaio Paolo Cassanello, viene costituita a Genova la "Società Anonima Moto Guzzi", avente per oggetto "La fabbricazione e la vendita di motociclette e ogni altra attività attinente o collegata all´industria metalmeccanica". Soci dell´impresa sono Emanuele Vittorio Parodi, noto armatore genovese, il figlio Giorgio e l´amico Carlo Guzzi, suo ex commilitone nella Regia Aviazione come pure il bresciano Giovanni Ravelli, pilota deceduto l´11 agosto 1919 durante un volo di collaudo e ricordato dai soci fondatori con l’aquila ad ali spiegate, scelta come simbolo della nuova Società e ben presto nota in tutto il mondo come marchio della Moto Guzzi. Inizia così dalla sede operativa di Mandello del Lario - nello stesso stabilimento in cui tuttora vengono prodotte le Moto Guzzi - un’impresa industriale che ha segnato la storia del motociclismo mondiale, attraverso moto che sono entrate nell’immaginario collettivo, come la GT 500 Norge (1928) portata al Circolo Polare Artico da Giuseppe Guzzi e l’Airone 250 (1939), la più diffusa tra le Moto Guzzi prima dell’avvento del Guzzino 65 (1946), meglio noto come Cardellino, che insieme al Galletto (1950) contribuì alla motorizzazione di massa degli italiani. In quegli anni viene inaugurata la galleria del vento - la prima nel settore, tuttora visitabile nello stabilimento di Mandello del Lario - voluta da un affiatato team in cui lavorano tecnici come Umberto Todero, Enrico Cantoni e un progettista che ben presto entrerà nel mito: il milanese Giulio Cesare Carcano, padre dell’incredibile Otto Cilindri da 285 km/ora (nel 1954) e dei prototipi che tra il 1935 e 1957 si sono aggiudicati ben 14 titoli mondiali velocità e 11 Tourist Trophy. Dalla V7 alla California. Negli anni ’60, dopo le motoleggere Stornello e Dingo, Moto Guzzi dà vita al motore bicilindrico a V di 90° da 700cc con trasmissione finale a cardano, destinato con tutti i propri sviluppi a diventare il simbolo stesso della Casa di Mandello attraverso modelli mitici come la V7 Special, V7 Sport, California e Le Mans. Su questa architettura il propulsore viene successivamente adattato a cilindrate più piccole e costantemente evoluto fino a motorizzare le più apprezzate Moto Guzzi contemporanee come la V7 Racer, la Stelvio 8V 1200 e la Norge GT8V: modelli che saranno tra i protagonisti della sesta edizione delle GMG, che si terrà a metà settembre nella sede storica di via Parodi 57 a Mandello del Lario.